Data 2012-04-09 Mercato immobiliare: scendono del 1,9% i prezzi delle abitazioni

La società di studi economici Nomisma ha stilato anche quest’anno il suo rapporto sulla situazione del mercato immobiliare 2012. In un contesto di debolezza quasi cronica i dati a consuntivo del 2011 evidenziano una sorprendente capacità di tenuta del mercato immobiliare. Inoltre, c’è da esseri sicuri che i livelli raggiunti l’anno scorso possano rappresentare una soglia minima sotto la quale non si scenderà. Se è assodato che il comparto immobiliare sia stato uno dei settori a rispondere meglio alla situazione di crisi generale, è altrettanto evidente che i risultati raggiunti nell’anno appena conclusosi debbano essere incrementati nel 2012, in risposta ad esigenze di assorbimento degli eccessi di produzione.

Ciò nonostante l’Italia continua a rappresentare una piccola parte del mercato immobiliare europeo. A pesare sul mercato nazionale, oltre al sempre più opprimente debito pubblico, sono l’inadeguatezza qualitativa di gran parte dell’offerta, l’instabilità normativa e l’eccesso di burocrazia. In tale contesto, le crescenti “scorte” ( appartamenti non venduti) delle imprese non solo mettono a rischio la sopravvivenza di parte di esse, ma necessariamente pesano sulle prospettive di ulteriore attività a medio termine.

Come già osservato, nonostante il quadro negativo espresso da tutti gli indicatori del mercato i prezzi degli immobili registrano variazioni negative contenute confermando, anche per quel che riguarda i mercati periferici, il fattore di rigidità. Nella media dei mercati monitorati i prezzi subiscono una oscillazione annua pari a -1,9% per le abitazioni nuove, a -2,2% per quelle usate, a -1,9% per i negozi, a -2,3% per gli uffici, a -1,7% per i box e garage e a -4,6% per i capannoni industriali.

Lorenzo Mannarà 

Fonte  

 

Indietro
 
 
   

In evidenza

Cerchiamo in tutta Italia per multinazionale leader della GDO (grande distribuzione organizzata) su arterie di grande passaggio pedonale o veicolare locali commerciali di circa 1000 mq con disponibilità di aree da destinarsi a parcheggio di dimensione pari a circa 2000 mq. Sono di interesse, inoltre, negozi di dimensioni pari a circa 600\800 mq in centro nelle principali città d'Italia

Feedbak

La tua opinione ci interessa!

Segnalaci problemi, consigli o lamentele: ci aiuterai a rendere migliore il nostro sito!

Chiudi
Follow Us